Miriam Modena
Nasco a Torino, nel 1991.
Sono laureata presso l’Accademia di belle arti Santa Giulia, Brescia, indirizzo “Nuove Tecnologie dell’Arte” e sono un’artista video.
Nel 2007 ho partecipato alla mostra “Ars Captiva, Percorsi di liberazione creativa” con un opera collettiva. Nel 2008 l’opera prima, precedentemente citata, ”La zattera della medusa (la libertà ingabbiata)” viene installata permanentemente nella Biblioteca Pubblica Italo Calvino a Torino.
Nel 2009 ho partecipato allo stage “You Prison” presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo Ho esposto ad “Ars Captiva – Horror Vacui Horror Pleni” col titolo “In principio era il verbo”. A maggio-giugno 2010 l’opera viene esposta a Berlino presso la VBM 20.10 Contemporary Art.
Dal 2014 al 2016 mi prendo un break, per esplorare il mondo in cui vado in Australia.
Nel 2016 ho partecipato al concorso “IoEspongo”, la cui finale mi ha portato a menzione d’onore, a Torino e nel 2018 alla mostra “Azimut week”, entrambe a cura di Andrea Cordero.
Espongo nel 2019 a “Premio Contemporary Rome Art Vol. I” presso Palazzo Velli Expo a cura di Ilaria Giacobbi e nel 2020/21 alla mostra “ARTEmide”  vol. I e vol. II presso “Bauhaus Home Gallery”. Ho curato 2 call for artist, in compagnia di Ilaria Giacobbi, nel 2020.
Partecipo alla mostra virtuale Art show international a L.A.
Ho partecipato alla Rome Art Week 2021 in una personale con un’installazione.

You may also like

Back to Top